Mela nei bronchi, bimbo 18 mesi salvato

Un bimbo di 18 mesi è stato salvato dal soffocamento - a causa di un pezzo di mela finito nei bronchi - grazie a una équipe multispecialistica del Santa Maria Nuova: due anestesisti, tre rianimatori e due pneumologi endoscopisti, con un pediatra di supporto, più due infermieri di sala operatoria, mentre un medico di Pronto soccorso e un otorinolaringoiatra hanno contribuito a valutare l'intervento. Il bimbo era giunto al Pronto Soccorso sabato già cianotico, con una parziale ostruzione delle vie bronchiali. "La gravità della situazione - spiega il direttore della Struttura di Anestesia, Giorgio Danelli, accorso da Parma - non lasciava la scelta di un centro pediatrico, il più vicino è a Bologna". Anche per Pierpaolo Salsi, responsabile di Rianimazione, "l'unica scelta possibile" nonostante il rischio è stata la "manovra endoscopica mai eseguita al Santa Maria Nuova a quell'età". Rimossi i residui nei lobi polmonari inferiori di destra e sinistra, il bimbo è stato dimesso lunedì in buone condizioni.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Aradori fuori con Caserta
    Gazzetta di Reggio
  2. Paura al teatro Valli: si stacca il cupolino del lampadario prima del musical
    Gazzetta di Reggio
  3. Cisgiordania, volontario reggiano aggredito da coloni israeliani
    Reggio Sera
  4. Epilessia, Ring14 International finanzia progetto dell'Istituto Negri
    Reggio Sera
  5. Reggio Emilia, paura al teatro Valli. Si stacca pezzo del grande lampadario
    Il Resto del Carlino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bagnolo in Piano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...