Nasce Festival della Migrazione a Modena

Incontri, laboratori, spettacoli e mostre sul tema delle migrazioni, con relatori internazionali e dando voce a chi le ha vissute in prima persona. E' il primo Festival della Migrazione, organizzato a Modena (25-27 novembre) da Fondazione Migrantes, Porta Aperta, Unimore e IntegriaMo, con patrocinio di Regione e Comune, il sostegno di Fondazione Carimo. 'Diritto al viaggio: noi e loro' è il tema, e Romano Prodi è presidente onorario del comitato scientifico. Attesi in apertura don Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, il giornalista Domenico Quirico che venne rapito in Siria, il docu-film 'Io sto con la sposa': un gruppo di migranti si finge in corteo nuziale per passare le frontiere (produzione in crowdfunding di Antonio Augugliaro, Gabriele del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry). I sindaci di frontiera di Lampedusa, Giuseppina Nicolini, e Ventimiglia, Enrico Ioculano, aprono la terza giornata, poi la scrittrice italo-etiope Gabriella Ghermandi, Cécile Kyenge, Paolo Rumiz, Ismail Fayad.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bagnolo in Piano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...